Worbla: cos’è, come utilizzarlo e dove trovarlo

Nel mondo del cosplay si sente parlare di numerosi materiali: stoffa, cartone, foam .. sicuramente, uno dei nomi più sentiti è il worbla. Ma che cos’è realmente ? Dove si trova ?

Il worbla è un materiale termoplastico, ossia modellabile con il calore. Esso renderà il worbla malleabile a tal punto da riuscire a dargli qualsiasi tipo di forma desiderata. Inoltre può essere riscaldato e modellato più e più volte ! Ma cosa lo rende diverso da tutti gli altri materiali ? Sicuramente il suo alto grado di malleabilità e la sua facilità nel lasciarsi modellare hanno giocato un ruolo importante nel rendere il worbla uno dei materiali preferiti dai cosplayers. Certo, il costo è relativamente alto, tuttavia per armi e dettagli è uno dei migliori materiali in commercio: facile da usare e riutilizzabile prima della colorazione, nessun pezzo riuscirà ad essere gettato nel cestino !

Dove si trova ?

Molti si chiedono dove si possa trovare questo materiale, siccome nei negozi di fiducia per i cosplayer ( come Brico o Leroy Merlen ) non ve n’è traccia. Questo materiale è reperibile principalmente su internet, in qualsiasi negozio online che vende materiali per cosplay, ma anche nel nostro fidato Amazon.

Esiste solo un tipo di worbla ?

Una cosa che non forse tutti sanno è che non solo non esiste solo un tipo di worbla, ma ben cinque tipi ! Essi sono :

  • classic worbla;
  • black worbla;
  • transparent worbla;
  • mesh worbla;
  • deco worbla.

Per ora analizzeremo come lavorare il classic worbla, in futuro vi saranno altri articoli sugli altri tipi di worbla, e comparazioni tra loro. Ricordiamo che comunque tutti i tipi di worbla ( tranne la deco worbla ) posseggono due parti : la parte liscia ( esterna ) e la parte ruvida ( interna ).

Come si lavora il worbla ?

Lavorare il worbla non è così difficile: è un ottimo materiale, bisogna solo riuscire a lavorarlo nel migliore dei modi. Innanzitutto bisogna reperire una pistola termica, essenziale nella produzione di calore per lavorare il materiale. Dove trovarla ? In qualsiasi ferramenta,o negozi come i già citati Brico e Leroy Merlen, ma anche su internet, in siti come Amazon. Pensate che anche su Aliexpress si vendono queste pistole ad aria calda !

Ottenuta la pistola, come procedere ? I passi sono semplici :

  • accendere la pistola a calore e irradiare la superficie ruvida del worbla ( la liscia si usa per la parte esterna );
  • dopo che la superficie di worbla si è ammorbidita, la si modella affinchè abbia la forma desiderata;
  • raggiunta la forma, si passa alla colorazione.

Come si colora il worbla ?

Essendo che la parte liscia sarà la nostra parte esterna, non abbiamo bisogno di alcun primer (se si vuole un effetto ancora più liscio si possono utilizzare tranquillamente stucco e colla vinilica) ma solo di un buon colore che dovrà essere fissato. Quando si parla di colori si intende sempre colori acrilici, ma anche con i colori gel da decupage si riesce a colorare bene, seppur con alcune passate in più. Bisogna ricordarsi che dopo aver colorato bisogna comunque fissare il tutto con un fissante qualsiasi. Se non avete alcun tipo di fissante, per un periodo momentaneo potete anche usare la stessa colla vinilica. Tutti questi materiali sono facilmente reperibili.

Con questo tutorial spero riusciate a creare tutto ciò di cui avete bisogno: armature, maschere, accessori, qualsiasi cosa voi vogliate creare, questo materiale riuscirà a darvelo ! Ciò di cui avrete bisogno sarà soltanto tanta pazienza e tanta pratica. Le prime volte saranno un po’ difficili, ma non disperate: la cosa più bella di questo materiale è che può essere riscaldato e modellato più e più volte ! Spero questo articolo vi possa essere stato utile, ci rivediamo ad un prossimo articolo.

Default image
Paola Robustelli
Ciao a tutti ? sono Paola, in arte ravenJh. Sono entrata nel mondo del cosplay circa quattro anni fa, ma solo da due mi impegno con tutta me stessa per produrre i miei costumi. Mi diverto un sacco a realizzarli, e sarei molto felice di dare una mano a chi vorrebbe cominciare da zero!
Articoli: 13

Rispondi